Statistiche MERAVideo Free
  • 52418Totale Visitatori:
  • 106442Totale Pagine Visitate:
  • 404Totale Visitatori Questo Mese:
  • 88Pagine Visitate Oggi:
  • 22Visitatori Oggi:
  • 0Utenti Attualmente In Linea:
  • 04/09/2010Contatore Partito Dal:
Categorie Video
Salva Delle Vite!

11 Settembre 2001: le bugie smentite



L’11 Settembre 2001. Non prendere una posizione scomoda davanti a fatti concreti.

Quando si lasciano i cani sciolti per la divulgazione di  informazione, la verità prende sempre più piede con prove inconfutabili.

Chi pagherà per le menzogne dichiarate dagli U.S.A?

Chi risarcirà mai le famiglie delle vittime?

Chi farà luce sull’imbroglio più colossale di vigliaccheria  che una Nazione abbia mai complottato e rifilato al genere Umano?

Quando la popolazione americana si accorgerà del massacro e si ribellerà a tutto ciò?

Domande che avranno una risposta solo quando la popolazione americana del nord si sveglierà da un lungo letargo!

5 risposte a 11 Settembre 2001: le bugie smentite

  • Chrome 12.0.742.100 Windows 7

    Ciao Alberclaus… scusami… io mi sento a disagio… e voglio dire la mia… perche’ mazzucco che infama angela dice all’inizio di tutto, i media sono facilmente pilotabili e poi crede ai media americani che dicono che l’fbi sapeva della bomba prima dell’attentato…come si fa a credere in un giornale israeliano haaretz e non credere ad altri ?!!?…crede al nist che e’ americano e non crede ad un esperto di esplosivi italiano ??mi pare che mazzucco creda a quello che gli torna comodo per suffragare la sua ipotesi complottistica.. se i media sono pilotati… chi dice che anche altri media non lo siano ?… non capisco il perche’ di tutta questa storia… cosa volete cercare di fare ?…  se volete la verita’.-..- andate a cercarvela… cosi’ facendo si ascoltano solo storie ( vero o false)…storie che possono essere manipolate… interpretate e non sempre magari in malafede… ma solo per deficenza.. mi sembra che siate appesi alle labbra di quello che volete credere… non alla verita’……. non ascoltando un tizio sul web, leggere un blog..o ascoltare un tizio in un video che magari non sa nulla di fisica e termodinamica e tra le altre cose non ha mai visto le twin tower dal vero.. io ci sono stato 2 volte.. e credimi.. mettevano paura da quanto erano maestose e vicine..mi ricordo che da sotto sembravano quasi toccarsi… e dall’alto ( nn mi ricordo a che piano sono salito) ondeggiavano… io penso che tutto sia pilotabile… ergo…. la verita’ alcune volte puo’ avere diverse facce…ed esistono pure le coincidenze..
    saluti
    exe 

  • Firefox 6.0.2 Windows 7

    @exe_it

    Inizio rispondendoti che non è mia intenzione mettere a disagio te o qualsiasi altro utente, quindi sentiti libero/a di esprimere il tuo pensiero nel rispetto di tutti (come hai ben fatto).

    La questione che hai toccato è molto delicata sotto ogni punto di vista. Potrei difendermi (se mai dovesse servirmi) dicendo che ogni individuo ha la facoltà di decidere, pensare, fare dibattito in piena libertà.

    Detto ciò, comunque, Mazzucco tocca fatti che tantissime fonti ufficiali e non (quindi siti web, testate giornalistiche indipendenti, TV private etc) hanno spolverato e gridato negli ultimi anni, senza ricevere risposte adeguate. Credo sia legittimo chiedersi perchè ci sono così tanti aspetti non chiari, soprattutto nello specifico perchè con tanti morti. Mazzucco attacca la trasmissione RAI perchè poco accurata, con periti di parte e poche informazioni dettagliate. Per capirci, guarda l’11 Settembre: tutta la verità http://alberclaus.altervista.org/A/?p=558

    Altre considerazioni: Ingegnere Progettista del WTC non crede alla versione ufficiale.

    Richard F. Humenn, ingegnere professionista, era Senior Project Design Engineer dei sistemi elettrici dell’intero World Trade Center, ed aveva 60 persone che lavoravano sotto di lui. In altre parole egli era la persona incaricata di tutti i sistemi elettrici del WTC. Ora è un ingegnere professionista in pensione, ottenne l’abilitazione professionale dagli Stati di New York, New Jersey, Connecticut e Washington, D.C.

    Humenn ha dichiarato

    « L’11 settembre guardavo la trasmissione televisiva in diretta del progressivo crollo delle torri, ed ero incredulo dal momento che la massa e la resistenza della struttura avrebbero dovuto sopravvivere ai danni localizzati causati dagli aerei e dal carburante incendiato. Ho visto la presentazione di Richard Gage e altro materiale collegato, che mi spinge a credere che il carburante e gli aerei da soli non possano aver fatto crollare le torri. Perciò appoggio la proposta di formare un gruppo internazionale di professionisti che indaghino su tutte le possibili cause della quasi totale distruzione delle strutture del WTC e del loro crollo praticamente alla velocità di caduta libera. »

  • Chrome 12.0.742.100 Windows 7

    Ciao alber… allora.. mi scuso… non volevo dirigere verso di te l’accusa di avermi messo a disagio… era la notizia…  non tu.. non ti devi difendere da nulla e’ solo il mio modo di interpretare le notizie..come dici tu e’ legittimo domandarsi il perche’ sono crollate con cosi’ tanta facilita’… puo’ darsi che c’era in qualche piano un collezionista di armi ed esplosivi…puo’darsi che alcuni prodotti chimici all’interno dello stabile si siano mischiati… boh… chi piu’ ne ha piu’ ne metta…non siamo ancora in grado di capire cosa esattamente successe in tantissimi altri eventi… la domanda che pero’ mi attanaglia… a che pro e’ stato fatto tutto questo ?
    regards
    exe 

  • Firefox 6.0.2 Windows 7

    @exe_it

    a che pro e’ stato fatto tutto questo ?

    Per rispondere alla tua domanda devo prima rilasciare una lista delle guerre intraprese (giuste o ingiuste lunghe o corte) dagli U.S.A:

    01) Guerra d’Indipendenza: 1775-1783.
    02) Guerre indiane: 1780-1886 (con la resa di Geronimo).
    03) Guerra Angloamericana: 1812-1815.
    04) Guerra Messicano-Statunitense: 1846-1848.
    05) Guerra di Secessione 1861-1865.
    06) Guerra Ispano-Americana 1898-1899.
    07) Guerra (intervento) Stato di Panama: 1912-1914 (per favorirene la secessione ed avere così il permesso di scavarsi il canale).
    08) Guerra (intervento) Messico: 1914-1917 (per impedire la rivoluzione democratica).
    09) 1° Guerra mondiale: 1917-1918.
    10) Guerra (interventi) Cina: 1927-1928.
    11) 2° Guerra Mondiale: 1941-1945.
    12) Guerra di Corea: 1950-1953.
    13) Guerra del Vietnam: 1962-1975 (Vinta Da Vietnam del Nord).
    14) Guerra (intervento) Grenada: 1985 (per rovesciare la giunta di sinistra salita al potere).
    15) Guerra (intervento) Panama: 1989-1990 (invadono con 32.000 marines il Paese).
    16) 1° Guerra del Golfo (Iraq): 1990-1991.
    17) Somalia (Operazione Restore Hope): 1992-1994
    18) Bosnia: 1994
    19) Kosovo: 1999
    20) Guerra in Afghanistan: 2001- (ancora in corso).
    21) 2° Guerra del Golfo (Iraq): 2003-2011
    22) Guerra (intervento e appoggio) Libia: 2011 (ancora in corso).

    Come avrai letto (se ci fossero degli errori prego a chiunque di segnalarlo), non sono una nazione pacifica. Iniziare una guerra al terrorismo porta soldi. In che senso porta soldi? Tanto per incominciare la Nazione che inizia una guerra elimina armi vecchie per crearne delle nuove (questo vuol dire dare lavoro a molti). Crearne delle nuove vuol dire anche testare le ultime più avanzate tecnologicamente (una sorta di esperimento effettivo sul campo, e non come addestramento). Il passo successivo è quello di impadronirsi del territorio occupandolo. Per fare questo ci possono essere due modi:

    1 – Con una colonia fissa sul territorio.

    2 – Inserire al potere nel territorio occupato politici che fanno gli interessi esclusivi degli U.S.A.

    In entrambi i casi, i guadagni sono assicurati. I guadagni sono lo sfruttamento delle risorse interne del paese sconfitto che partono dall’agricoltura, manodopera a basso costo, petrolio e così via. Le conseguenze di una vittoria portano accordi per pagare meno tasse sul posto, costruzioni di nuovi impianti (strade, impianti di consumo “energia”, edilizio etc), quindi le grandi multinazionali incominciano a mettere radici.

    Tornando alle torri gemelle, la faccenda è più complessa. Ad esempio, se il governo americano avesse volontariamente avviato una azione di forza per abbattere un palazzo di poco conto dando colpa a dei terroristi, il resto dei Paesi mondiali non ci avrebbero dato il giusto peso, quindi assecondare le prossime mosse degli americani. Abbattendo il simbolo americano (nonchè finanziario) della grande mela, si genera un grande impatto ad effetto. Tantè che l’europa (e non solo l’europa) si sono accodati a tutto quello che hanno deciso i potenti U.S.A. Gli effetti li palpiamo ancora oggi e le conseguenze le lascio valutare a te!

  • Chrome 13.0.782.220 Windows 7

    spero solo nel signore che tu ti stia sbagliando…se fosse cosi’ vorrebbe dire che ci sarebbe bisogno di un altro salvatore.. sia budda allah o cristo… per debellare la terra dalle teste di cazzo :nono:  che uccidono per imporre uno stato di grazia … spero tu ti stia sbagliando..
    saluti
    exe 

Lascia un commento

11 Settembre 2001 La Verità!
MERAVideo Free: Primo Piano